La lacrimazione eccessiva negli occhi del nostro cane può essere un segnale di problemi di salute  così come può essere una condizione transitoria ed è importante capire le cause e agire di conseguenza per garantire il suo benessere. Intanto bisogna evitare di allarmarsi se vediamo le lacrime di una colorazione rossastra o tendente al bruno: si chiamano “lacrime di ruggine” perché contengono pigmenti di ferro che, a contatto con l’aria, si ossidano.

Possibili cause dell’epifora

La lacrimazione eccessiva si chiama tecnicamente epifora e, come abbiamo accennato, può essere causata da diverse patologie o stati. È normale che i cani producano un sottile film lacrimale per lubrificare e pulire gli occhi – esattamente come noi umani –, tuttavia, quando diventa eccessiva, è il caso di indagare a fondo. Tendenzialmente l’epifora dipende o da una massiccia produzione di lacrime oppure dalla difficoltà di drenarle.

Generalmente possiamo affermare che talvolta, anche per la particolare conformazione del muso (in primis nelle razze brachicefale), il sistema naso-lacrimale non funziona bene, dunque le lacrime defluiscono esageratamente fuori. Se invece l’occhio produce troppe lacrime, numerose e diversissime possono essere le cause:

  • Traumi agli occhi
  • Presenza di corpi estranei negli occhi
  • Congiuntivite (anche provocata da otite)
  • Blefarite
  • Allergie
  • Cheratite (comunemente detta panno corneale)
  • Ulcere corneali
  • Ostruzione del dotto nasolacrimale
  • Infezione del sacco lacrimale
  • Ciglia ectopiche
  • Neoplasie

Se gli occhi del cane sono troppo umidi, ciò può dipendere anche da altri segni di malattie oculari, tra cui:

  • Ammiccamento frequente
  • Contrazione involontaria delle palpebre
  • Edema della congiuntiva
  • Arrossamento delle palpebre
  • Prurito oculare
  • Opacità della cornea
  • Pelliccia intorno agli occhi umida
  • Formazione di grumi di pelliccia misti a lacrime secche

Va sottolineato che alcune razze in particolare possono essere più esposte ad eccessiva lacrimazione: parliamo di cani di taglia piccola e pelo bianco come il Maltese, il Bichon Frisé, il Volpino o il West Highland White Terrier, che hanno una gran quantità di peli intorno agli occhi e sono per questo soggetto a episodi più frequenti di lacrimazione.

Cosa fare se il pet ha gli occhi lucidi

Nel momento in cui notiamo lacrimazione eccessiva nel nostro pelosetto o altri sintomi associati, bisogna contattare immediatamente il nostro veterinario, che esaminerà il cane raccomandando –  all’occorrenza – ulteriori test diagnostici per identificare la causa sottostante della lacrimazione. La terapia, ovviamente, dipenderà dalla diagnosi finale. Ad esempio, se il problema è causato da corpi estranei, il veterinario li rimuoverà e poi prescriverà una terapia medica adeguata al problema.

Tra le cose che possiamo fare per non incappare in problemi più seri aggiungiamo di mantenere pulita l’area intorno agli occhi di Fido e utilizzare prodotti specifici per la pulizia oculare. Inoltre è bene evitare di tagliare il pelo sotto l’occhio, poiché il ricrescimento potrebbe irritare ulteriormente l’occhio.

Scopri subito lo stato di salute del tuo pet Prenota una VISITA presso le nostre Cliniche
Elenco Regioni
  • EMILIA ROMAGNA
  • FRIULI-VENEZIA GIULIA
  • LAZIO
  • LIGURIA
  • LOMBARDIA
  • PIEMONTE
  • UMBRIA
Ca’ Zampa è Competenza | Qualità | Professionalità | Passione