L’inverno può mettere a dura prova la resistenza del nostro cane, che potrebbe andare incontro a fastidiosi raffreddori se non correttamente protetto dalle basse temperature: riscaldare la cuccia del nostro pet risulta così essenziale.

Nei mesi più rigidi, infatti, spetta a noi padroni garantire che il nostro amico a quattro zampe stia al caldo offrendo a Fido un rifugio confortevole nelle giornate più fredde.

Perché riscaldare la cuccia del cane è così importante?

Come gli esseri umani, anche i cani possono soffrire sia il freddo che il caldo. È bene sapere che la tolleranza al freddo varia a seconda dell’età, la razza e del tipo di pelo: è infatti fondamentale prestare particolare attenzione alle razze a pelo corto e di taglia ridotta, come bassotti, carlini e pincher, che sono molto più sensibili di altri alle basse temperature. Inoltre, i cuccioli sono più suscettibili al freddo rispetto ai cani adulti.

Per capire se il cane ha freddo, è sufficiente osservare il suo comportamento. Se lo vediamo tremare, assumere una postura molto rigida ed essere particolarmente irrequieto, allora non ci sono dubbi che l’ambiente in cui si trova non è caldo e accogliente come meriterebbe.

Come scegliere la cuccia più adatta al nostro pet?

Il primo e cruciale step è selezionare una cuccia ben strutturata. Dobbiamo assicurarci che sia isolata da terra e posizionata in modo sopraelevato per evitare che il freddo del pavimento, soprattutto se di cemento, influenzi la temperatura interna della cuccia. Tra le scelte migliori annoveriamo il legno coibentato.

Inoltre, la cuccia dovrebbe essere sufficientemente spaziosa per il movimento del cane, ma non eccessivamente grande, garantendo così una temperatura interna sempre confortevole.

L’isolamento completo, compreso pavimento, pareti e tetto, è fondamentale per trattenere il calore e proteggere il cane dal freddo. Ad esempio, una cuccia con una porta dotata di un lembo in PVC funge da barriera contro vento e umidità, creando un rifugio pieno di comfort e tepore.

Umidità, il nemico n° 1 in inverno

Per regalare al nostro pet una sensazione completa di benessere durante la stagione invernale, la sua cuccia, oltre che isolata, deve rimanere sempre asciutta dopo la pioggia: è fondamentale per prevenire l’umidità e il raffreddamento. E ci sono una serie di soluzioni a portata di mano affinché Fido resti al calduccio e protetto nella sua “tana”.

Possiamo ad esempio utilizza coperte, cuscini o tappetini riscaldanti per creare una base calda e piacevole. I tappetini riscaldanti, in particolare, sono un toccasana per mantenere la temperatura interna della cuccia e quella del cane a livelli accettabili.

Esistono in commercio anche lampade riscaldanti in ceramica ad infrarossi, mentre sempre valide, pratiche ed economiche sono le borse dell’acqua calda, possibilmente posizionate tra le coperte (per i cani di taglia grande, il consiglio è di utilizzarne almeno due perché il calore duri più a lungo). Nelle notti più rigide, infine, possiamo proteggere ancor di più il nostro cane facendogli indossare un cappotto termico.

Scopri subito lo stato di salute del tuo pet Prenota una VISITA presso le nostre Cliniche
Elenco Regioni
  • EMILIA ROMAGNA
  • FRIULI-VENEZIA GIULIA
  • LAZIO
  • LIGURIA
  • LOMBARDIA
  • PIEMONTE
  • UMBRIA
Ca’ Zampa è Competenza | Qualità | Professionalità | Passione