Forse pensiamo che lo stress sia una condizione che riguarda solamente gli esseri umani, alle prese con mille impegni quotidiani, ansie e preoccupazioni. Tuttavia non è così, dal momento che anche i nostri amici a quattro zampe possono vivere situazioni stressanti da non sottovalutare. Gli effetti dello stress sugli animali, del resto, sono stati argomento di studio da parte della scienza fin dagli inizi del XX secolo e le scoperte in tal campo hanno fornito le basi per conoscere meglio i meccanismi stressanti anche nell’uomo.

Ma che cosa s’intende per stress? È la reazione fisiologica che ogni organismo vivente mette in atto come risposta a un cambiamento, sia esso fisico o psicologico. Si tratta, quindi, di un meccanismo fondamentale per la sopravvivenza che implica il rilascio di ormoni (adrenalina, cortisolo, aldosterone e testosterone). Quando, però, la reazione è eccessiva e crea uno squilibrio, allora lo stress diventa negativo.

Scopri come capire se il tuo cane ama il veterinario

A complicare la situazione, quando si tratta dei nostri amici pelosi, è il fatto che non sempre si riescono a decodificare i segnali per poter identificare il malessere. Vediamo, quindi, quali sono i sintomi principali di un cane stressato.

Stress e iperattività

I primi comportamenti che devono farci alzare il livello di guardia sullo stato di salute del nostro cane sono legati al movimento. Un cane che, per esempio, trema molto frequentemente e in maniera accentuata è un animale che vive una situazione fortemente stressante. Anche l’iperattività, il muoversi avanti e indietro (come spesso facciamo anche noi, per scaricare il nervosismo) e lo scrollarsi in maniera ripetuta o irrequieta indicano che il nostro peloso sta soffrendo.

Sbadigli frequenti e vocalizzazioni

Inoltre, gli sbadigli frequenti o la produzione di una quantità eccessiva di saliva (scialorrea) sono segnali di stress per il nostro fedele amico. Attenzione: sbadigliare è un comportamento assolutamente normale nel cane, che esprime in tal modo stanchezza o noia. A preoccupare deve essere, invece, l’aumento di frequenza, intensità e lunghezza degli sbadigli, che può rivelare una condizione di disagio. A ciò si aggiungono vocalizzazioni che suonano come autentici lamenti con i quali l’animale comunica la sua condizione.

Perdita del pelo

Terzo aspetto da considerare per capire se un cane è stressato è un’anomala perdita del pelo, analoga sostanzialmente alla caduta dei capelli nell’uomo.  Un lungo periodo di stress o una situazione di stress acuto per quanto breve può, infatti, causare la perdita di quantità abbondanti di pelo. Succede, in particolare, quando si porta il cane dal veterinario ma anche in caso di viaggi e traslochi che allontanano il nostro animale dalla sua comfort zone.

Scopri subito lo stato di salute del tuo pet Prenota una VISITA presso le nostre Cliniche
Elenco Regioni
  • EMILIA ROMAGNA
  • FRIULI-VENEZIA GIULIA
  • LAZIO
  • LIGURIA
  • LOMBARDIA
  • PIEMONTE
  • UMBRIA
Ca’ Zampa è Competenza | Qualità | Professionalità | Passione