Il benessere del nostro cane è sempre una priorità assoluta, e capire tempestivamente la presenza di allergie e intolleranze alimentari è cruciale per garantire a Fido una vita sana e felice. Ma non è sempre immediato comprendere se, in presenza di alcuni sintomi, il nostro pelosetto è allergico o intollerante a qualche alimento.

Differenza tra allergia e intolleranza alimentare

Prima di elencare i sintomi più comuni e conoscere le cure più efficaci, è essenziale sapere la differenza tra allergie e intolleranze alimentari. L’allergia prevede una risposta immunitaria a sostanze nocive; l’intolleranza, invece, si verifica quando il corpo non riesce a digerire determinati cibi. Le due condizioni, dunque, vanno gestite in modo diverso.

Perché il cane sviluppa allergie o intolleranze alimentari?

Le cause precise dell’insorgenza di allergie e intolleranze alimentari nei pet non sono ancora completamente chiare: l’aumento della componente chimica nel cibo che forniamo al cane può certamente essere uno dei motivi. Per le allergie, comunque, il fattore genetico-ereditario gioca un ruolo cruciale, e in generale queste disfunzioni possono colpire cani di tutte le razze, anche se alcune, come il Pastore tedesco, il Dalmata e il Labrador Golden Retriever, sembrano essere più predisposte.

Inoltre la prevenzione inizia già nei cuccioli, poiché allergie e intolleranze possono influire sul processo di crescita del nostro pelosetto: a tal proposito, il veterinario resta sempre la risorsa più preziosa in fatto di salute degli animali, dunque chi avesse dubbi in merito deve prontamente rivolgersi al professionista.

Allergie e intolleranze più frequenti

Esistono diverse sostanze alimentari che possono causare allergie e intolleranze nei cani:

  • Grano
  • Lattosio e latticini
  • Soia
  • Glutine
  • Mais
  • Alcune carni (pollo, manzo, vitello)
  • Pesce
  • Coloranti artificiali/Additivi alimentari

I sintomi più comuni in caso di allergie e intolleranze alimentari

I campanelli d’allarme possono variare molto e non sempre è facile collegarli a un’allergia o intolleranza specifica. I più comuni sono:

  • Infezioni cutanee, prurito e eritema
  • Perdita di pelo e alopecia
  • Problemi gastrointestinali (vomito, diarrea, flatulenza, meteorismo soprattutto in presenza di intolleranza)
  • Problemi respiratori (asma, tosse e rinite, soprattutto in presenza di allergia)
  • Otite
  • Cambiamenti di comportamento (depressione, letargia)

Riconoscere i sintomi resta fondamentale per capire la causa principale, intervenire tempestivamente e far di nuovo star bene il nostro cane.

Esistono cure e rimedi contro queste patologie?

Una volta identificata la causa, bisogna eliminare l’alimento o la sostanza incriminata dalla dieta del cane, che dovrà disintossicarsi. Prima di tutto, però, consultiamo il veterinario che condurrà esami specifici e test alimentari per confermare la diagnosi e ci suggerirà che strada prendere: una dieta ad esclusione, il consumo eventuale di proteine idrolizzate, l’utilizzo – se necessario – di shampoo e balsamo lenitivo in caso di dermatiti o eruzioni cutanee.

Infine, spesso il proprietario tiene un diario alimentare dettagliato durante un periodo di test di diverse settimane per monitorare la reazione del pet a specifici alimenti.

Scopri subito lo stato di salute del tuo pet Prenota una VISITA presso le nostre Cliniche
Elenco Regioni
  • EMILIA ROMAGNA
  • FRIULI-VENEZIA GIULIA
  • LAZIO
  • LIGURIA
  • LOMBARDIA
  • PIEMONTE
  • UMBRIA
Ca’ Zampa è Competenza | Qualità | Professionalità | Passione