La storia del piccolo Poldo

16/10/2019
La storia del piccolo Poldo

La storia del piccolo Poldo

Da cane abbandonato a mascotte di Ca’ Zampa a Quattrozampeinfiera

Poldo è un cagnolino di cinque anni, nessuna razza standard ma riconducibile al Bassotto a pelo ruvido, dal colore nero focato, che è stato trovato lunedì 23 settembre 2019 fuori da un’abitazione in provincia di Como, incatenato e all’aperto, tremante e spaventato, senza acqua e denutrito. Sul suo piccolo corpo sono chiari i segni di maltrattamento dovuti a percosse, incuria, intemperie e al fatto che è rimasto sempre “a catena” per quattro lunghi anni, riportando evidenti segni di denutrizione, alopecia, lesioni da decubito e una deformità alla zampa sinistra anteriore.

 

Poldo a catena a Limido Comasco (CO)

Poldo a catena a Limido Comasco (CO)

 

Il cane, trovato dalla Leidaa (Lega Italiana Difesa Animali e Ambiente), è stato “adottato” come mascotte da Quattrozampeinfiera e preso in cura da Ca’ Zampa che lo ha sottoposto immediatamente a visite specialistiche presso il Centro di Brugherio. Massimo Beccati, Direttore Sanitario della clinica Ca’ Zampa, ha accolto Poldo e lo ha affidato all’intero team di professionisti.

 

Le precarie condizioni di benessere in cui è stato rinvenuto Poldo

Le precarie condizioni di benessere in cui è stato rinvenuto Poldo

 

"La storia di Poldo" - prima di diventare un ospite di Ca’ Zampa Brugherio – "è fatta di solitudine e indigenza", racconta Grazia Ribaudo, Presidente Leidaa Como e provincia, che ha salvato il cane. "È rimasto a catena per 4 anni ed è stato vittima di percosse. Oggi lui ha 5 anni, come risulta dal microchip. L’abbiamo dovuto portare via da lì con tutta la catena perché era impossibile togliergliela dal collo, tanto era stretta e saldata. Era molto spaventato e disorientato, debolissimo agli arti, cadeva più volte a terra".

 

Poldo durante la prima visita veterinaria al Centro Ca’ Zampa di Brugherio

Poldo durante la prima visita veterinaria al Centro Ca’ Zampa di Brugherio

 

Fra lo stupore di tutti, e come si evince dalle parole del Direttore del Centro di Brugherio Monica Tansini, il cagnolino sembra avere ancora tanta voglia di vivere e di recuperare un rapporto di sincero affetto con le persone vicine a lui: "Poldo ha uno sguardo che contiene, nonostante tutto quello che ha attraversato, una scintilla di vita. È timoroso ma curioso; di buon grado accetta il contatto per una carezza. Nel viaggio in auto fino in clinica è stato sereno e tranquillo nel suo trasportino senza mostrare segni di disagio o disperazione. L’impressione è che a Poldo piaccia il mondo, e che voglia scoprirlo! E con quello sguardo è pronto ad addomesticare qualsiasi essere umano."

Poldo ha ricevuto un check-up generale con un controllo a cuore, denti, occhi, orecchie, articolazioni e con copertura vaccinale per definire il percorso terapeutico più idoneo.Il Dottor Beccati, assicura che ci sono ottime possibilità di ripresa: "È molto magro, pesa 9 chili, circa 4-5 kg in meno del suo peso forma: dovrà seguire un’alimentazione ipercalorica. Inoltre nelle cavità delle due orecchie sono presenti infestazioni da acari. Nonostante quello che ha passato è un cane buono e curioso, e si lascia manipolare alla visita medica".

 

Poldo dopo pochi giorni al Centro Ca’ Zampa di Brugherio

Poldo dopo pochi giorni al Centro Ca’ Zampa di Brugherio

 

Da quando è sotto cura le sue condizioni sono state monitorate costantemente per poterne verificare i progressi.Dopo soli 10 giorni, Poldo è già ingrassato di un chilo, sentendosi amato, protetto e coccolato dal calore di tutto il team Ca’ Zampa e della Leidaa.

 

La Dottoressa Marta Paludo durante il check up veterinario di Poldo

La Dottoressa Marta Paludo durante il check up veterinario di Poldo

 

La Dottoressa Marta Paludo, del team veterinario che segue Poldo sin dal primo giorno, lo ha nuovamente visitato: "Gli acari nelle orecchie", commenta la veterinaria del Centro Ca’ Zampa, dove il cagnolino è stato lavato e toelettato, "sono stati eliminati con adeguato trattamento, le lesioni da decubito ad arti, prominenze ossee del bacino e coda sono in via di guarigione. Gli abbiamo fatto il primo vaccino, ha iniziato la profilassi della filariosi. Non appena sarà più in salute lo sterilizzeremo".

 

Poldo durante il trattamento antiparassitario in Ca’ Zampa Toelettatura

Poldo durante il trattamento antiparassitario in Ca’ Zampa Toelettatura

 

Dopo le cure, le coccole e un bel bagno con toelettatura Poldo è pronto per iniziare una nuova vita ricca di tante nuove avventure.

 

Poldo con un nuovo amico nella Palestra del Centro di Brugherio

Poldo con un nuovo amico nella Palestra del Centro di Brugherio

 

La prima avventura della nuova vita di Poldo è stata diventare la mascotte ufficiale della tappa di Milano di Quattrozampeinfiera, la fiera più pet friendly d’Italia: sabato 4 ottobre, alle ore 10.00, Poldo è stato presente in prima fila al Parco Esposizioni di Novegro (MI), sede della fiera milanese, durante il taglio del nastro, in rappresentanza di tutti gli animali maltrattati e sfortunati in cerca di un’adozione. Insieme a lui anche l’On. Michela Vittoria Brambilla, presidente della Leidaa, e alcuni rappresentanti della Leidaa Como.

 

Poldo a Quattrozampeinfiera con l’On. Michela Vittoria Brambilla e alcuni rappresentanti della Leidaa Como

Poldo a Quattrozampeinfiera con l’On. Michela Vittoria Brambilla e alcuni rappresentanti della Leidaa Como

 

Ora Poldo sta riacquisendo sia la voglia di vivere sia la felicità che gli erano state brutalmente sottratte sin dal suo primo anno di vita, grazie all’amore di tutte le persone che si sono impegnate nella sua liberazione e nella sua cura.

Superata l’emergenza per la sua sua salute, ora l’obiettivo è cercare una famiglia che abbia voglia di amare incondizionatamente Poldo e di accoglierlo nella propria casa. Chi fosse interessato può scriverci a info@cazampa.it

L’impegno nei confronti di Poldo è volto a combattere ogni sopruso e violenza nei confronti degli animali, e a sensibilizzare le persone verso la tematica dei crimini contro gli animali domestici e non.

Il maltrattamento di animali, la loro uccisione, l'abbandono e la detenzione incompatibile con le loro caratteristiche etologiche sono comportamenti vietati e puniti dal nostro Codice penale. 

Seguite su questo sito e sulla nostra pagina Facebook il percorso di ripresa di Poldo fino ad un’auspicabile adozione in una famiglia che voglia accoglierlo.